Il palazzo gotico situato in via Calai è databile al primo Trecento. Recentemente restaurato, presenta una facciata in pietra di raffinata fattura, esaltata dalle due eleganti bifore con archi trilobi. Inizialmente l’edificio era di proprietà privata e fu venduto al Comune di Gualdo Tadino nel 1908. Dal 1915 al 1918, iniziarono i primi restauri e nel 1919 il palazzetto divenne la sede ufficiale della Pinacoteca comunale.
In seguito il palazzetto fu sede della associazione locale Pro Tadino.