Breve guida ai monumenti della città. Storia e caratteristiche. Chiese, palazzi e edifici. Storia e caratteristiche. Nel cuore della piazza cittadina sorgono la Cattedrale di S. Benedetto e la Chiesa di S. Francesco contenitore di mostre ed eventi culturali. Nelle vicinanze il Museo di Casa Cajani che ospita il Museo della Ceramica e degli Antichi Umbri.  Il Palazzo del Podestà e la Torre Civica sede del Museo Regionale dell’Emigrazione.  La Rocca Flea, costruzione fortificata dall’Imperatore Federico II di Svevia. L’edificio è oggi sede museale ed ospita la Pinacoteca Civica. Importanti opere di maestri rinascimentali umbri e marchigiani. Tra le opere più note il polittico dell’Alunno. Presente una sezione dedicata alla grande arte ceramica locale. Opere di Paolo Rubboli e Alfredo Santarelli.  Il percorso museale ripercorre la millenaria storia della città. Nascosti tra i sentieri delle sue montagne e i vicoli del centro storico, piccoli gioielli da scoprire e ammirare.

Eremo di Santo Marzio

LE ORIGINI L'Eremo di Santo Marzio venne edificato intorno al 1219, in località Valdigorgo, dai primi francescani gualdesi. Nel medioevo è stato un luogo di penitenza, santificato dalla presenza di numerosi eremiti. E' attestata la presenza di San Francesco intorno al 1224. IL RECUPERO Finì in rovina all'inizio del Seicento. È stato riedificato da Salvatore Salerno negli anni '40 del secolo scorso sulle fondamenta

Eremo di Santo Marzio2019-06-21T09:28:20+00:00

Palazzo Trecentesco

Il palazzo trecentesco in stile gotico è situato in via Calai. Recentemente restaurato, presenta una facciata in pietra di raffinata fattura. La linea è esaltata da due eleganti bifore con archi trilobi. Inizialmente l’edificio era di proprietà privata e fu venduto al Comune di Gualdo Tadino nel 1908. Dal 1915 al 1918, iniziarono i primi restauri. Nel 1919 il palazzetto divenne la sede ufficiale

Palazzo Trecentesco2019-06-19T06:47:05+00:00

Chiesa di San Giovanni Battista – Grello

La chiesa parrocchiale di S. Giovanni Battista è situata presso la frazione di Grello. "L'edificio presenta una facciata in stile neoromanico, rifatta tra il 1928-1929. Viene nominata per la prima volta in alcuni documenti della seconda metà del XV secolo, ma potrebbe essere coeva o antecedente al castello. Sorgeva all'interno dello stesso, e la parte più antica è costituita dall'abside, con volta a botte,

Chiesa di San Giovanni Battista – Grello2019-06-14T08:30:42+00:00

Chiesa di Santa Maria dei Raccomandati

Sulla piazza XX Settembre si affaccia la Chiesa di Santa Maria dei Raccomandati, sede dell'omonima confraternita, che ebbe origine nel XIII secolo. Della primitiva chiesa, a causa di numerosi restauri e modificazioni, oggi rimane ben poco. Fa eccezione l'esterno per una porta con arcata gotica, oggi chiusa, e una nicchia dove è collocato un moderno mosaico. Sulla facciata che guarda il Corso Italia è

Chiesa di Santa Maria dei Raccomandati2019-06-11T13:44:49+00:00

Ex Chiesa di Santa Chiara

Le prime notizie riguardanti questa chiesa risalgono all'Alto Medioevo; fu storicamente tra le chiese più importanti insieme alla cattedrale di S. Benedetto. In origine pieve dedicata a S. Maria di Tadino, fu fondata intorno al 1250. Fu la prima chiesa battesimale di Gualdo Tadino e la sua funzione si estese a tutto il territorio parrocchiale. Cambiò la sua denominazione in Santa Chiara nel 1575,

Ex Chiesa di Santa Chiara2019-06-12T10:31:01+00:00

Chiesa di San Pellegrino

Nella frazione di S. Pellegrino, a circa 6 km dalla città in direzione di Fossato di Vico, vi è la pregevole chiesa romanica omonima, ove riposano le spoglie del Santo Pellegrino. La leggenda narra che un viandante, accompagnato da un giovane, giunse nel 1004 nel villaggio allora chiamato Castro Contranense; stanco ed affamato chiese ospitalità al guardiano delle mura, Ono, che però si rifiutò

Chiesa di San Pellegrino2019-06-12T10:31:52+00:00

Chiesa di San Facondino

L'antica chiesa di San Facondino sorse dopo la morte del santo vescovo eponimo, avvenuta il 28 agosto 607. Secondo l'antica leggenda, subito dopo la morte di San Facondino, apparve in sogno un messaggero celeste ad un abitante di Tadino, annunciandogli la triste notizia.Il messaggero ordinò all'uomo di condurre un carro trainato da due "giovenchi indomiti" presso il luogo della morte del vescovo

Chiesa di San Facondino2019-06-12T10:32:50+00:00

Palazzo Comunale

Il Palazzo Comunale sorse in seguito alla distruzione dell'antico Palazzo dei Rettori delle Arti e dei Priori, causata del sisma del 1751. L'edificio originario fu costruito presumibilmente intorno al 1246, anche se le fonti storiche risultano scarse ed incerte. La costruzione del nuovo palazzo prese il via nel 1768, grazie alle pratiche redatte nel 1756 durante il Commissariamento dei Flaviani. A dirigere

Palazzo Comunale2019-06-12T10:33:29+00:00

Palazzo del Podestà e Torre Civica

In piazza Soprammuro sorgono il Palazzo del Podestà e la Torre Civica che risalgono al XIII sec. ed erano la sede del magistrato preposto al governo cittadino. Oggi il Palazzo è appena un terzo della struttura originaria per i danni subiti con il terremoto del 1751. La sua mole e, in origine, il fossato che la proteggeva, la rendevano una imponente struttura militare

Palazzo del Podestà e Torre Civica2019-06-19T06:56:16+00:00
Carica altre notizie