Monumenti

Chiesa di S. Leonardo Eremita

San Leonardo

La chiesa di San Leonardo Eremita è situata nella frazione di Rigali, al di sotto della via Flaminia. Ha un'antichissima origine ed i primi documenti risalgono al XV secolo. Risulta costruita sulle fondamenta di un antico tempio pagano.
Fu proprietà dei cavalieri di Malta dal XV sino alla fine del XIX secolo.

Leggi tutto: Chiesa di S. Leonardo Eremita

Chiesa di San Rocco

San Rocco

Nel 1652 lo storico folignate Ludovico Jacobilli descrisse questa piccola chiesa negli atti riguardanti una Sacra Visita; collocò le sue origini nel 1448, in corrispondenza di una presunta pestilenza a causa della quale venne eretta e dedicata a S. Rocco, protettore degli appestati.

Leggi tutto: Chiesa di San Rocco

Chiesa di Santa Chiara

Le prime notizie riguardanti questa chiesa risalgono all'Alto Medioevo; fu storicamente tra le chiese più importanti insieme alla cattedrale di S. Benedetto. In origine pieve dedicata a S. Maria di Tadino, fu fondata intorno al 1250.

Leggi tutto: Chiesa di Santa Chiara

Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Santa Maria delle Grazie

Con il beneficio dei testamenti di Angelo Mascelle e di Girolamo Antonio di Farate, in quodam tribio Campignoli, nel 1503 sorge la Piccola Chiesa di Santa Maria delle Grazie.
Questa viene affidata alla Confraternita di San Pellegrino, che la custodirà fino al 1606, quando le subentra la Confraternita del Sacramento, altrimenti detta "del Corpo di Cristo".

Leggi tutto: Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Chiesa S. Antonio da Padova

La chiesa di S. Antonio da Padova è situata presso la frazione di Cerqueto.
L'unica fonte d'informazione riguardo questa chiesa è il testo di Ruggero Guerrieri, nel quale viene riportato che la sua costruzione risale al 1641, per opera delle cinque famiglie che allora risiedevano nella frazione di Cerqueto.

Leggi tutto: Chiesa S. Antonio da Padova

Eremo di Santo Marzio

L'Eremo di Santo Marzio venne edificato intorno al 1219, nell'omonima valle montana, dai primi francescani gualdesi.

Il luogo, reso celebre dalla presenza di San Francesco intorno al 1224, finì in rovina all'inizio del Seicento.

Leggi tutto: Eremo di Santo Marzio

Eremo di Serrasanta

Sulla vetta del Monte Serrasanta, a quota 1348 metri, è situato l'antico Eremo. Il complesso è costituito da una chiesina medievale dedicata alla SS. Trinità, con un porticato-rifugio sempre aperto sul lato a mezzogiorno, e che sovrasta un anfratto sotterraneo, suggestivo luogo di raccoglimento e di preghiera.

Leggi tutto: Eremo di Serrasanta

Mura federiciane

La costruzione delle mura urbiche, voluta da Federico II di Svevia, è datata al 1242. In quegli anni Gualdo ghibellina alleata di Federico II nella lotta contro i comini lombardi e la Santa Sede, si sottopose alla protezione imperiale ottenendo in cambio gran giovamento dal punto di vista urbanistico.

Leggi tutto: Mura federiciane

Palazzo Comunale

Il Palazzo Comunale sorse in seguito alla distruzione dell'antico Palazzo dei Rettori delle Arti e dei Priori, causata del sisma del 1751.
L'edificio originario fu costruito presumibilmente intorno al 1246, anche se le fonti storiche risultano scarse ed incerte.

Leggi tutto: Palazzo Comunale

Rocca Flea

Fortezza costruita intorno al X secolo e poi compresa nei domini del Ducato di Spoleto nel 1177 da Federico Barbarossa, rappresenta uno degli esempi più significativi di architettura militare medievale in Umbria. Nel 1198 passò sotto il controllo del Papa Innocenzo III per poi tornare ad essere contesa da Gubbio e Perugia nel 1216.

Leggi tutto: Rocca Flea

Santuario Madonna del Divino Amore

Il Santuario della Madonna del Divino Amore si trova in via Cappuccini, ai piedi del monte Serrasanta e non lontano dalla chiesetta che ricorda il luogo di eremitaggio e di penitenza del Beato Angelo.

Inizialmente in questo luogo erano presenti il convento dei Frati Minori Cappuccini e l'annessa chiesa dedicata a S. Michele Arcangelo, entrambi costruiti nel 1566.

Leggi tutto: Santuario Madonna del Divino Amore

Fonte di "Pulcinella"

L’opera muraria, considerata nel suo complesso e dominata da una membratura di pietre regolari per corrispondere a reali funzioni costruttive e decorative, presenta una mostra di blocchi di pietra lavorata di dimensioni pressoché regolari, alla cui base emergono brani di roccia rossa tipica di Colle Sant’Angelo su cui sorge la città.

Leggi tutto: Fonte di "Pulcinella"

Monumenti ai Caduti

Terminata la prima guerra mondiale, il tributo pagato dai gualdesi è altissimo: 217 caduti, morti in combattimento, per le ferite, per sfinimento nei campi di prigionia o deceduti dopo la fine della guerra negli ospedali militari e civili o nella propria casa, a causa di riconosciute malattie contratte durante il servizio militare; sessanta vedove; 110 orfani; una massa di mutilati e invalidi.

Leggi tutto: Monumenti ai Caduti

Ruderi del Monastero di S. Agostino

Ruderi dei locali seminterrati dell’antico Monastero di S. Agostino risalente alla fine del XIII secolo. L’edificio fu gravemente danneggiato dai terremoti del 1612 e del 1751. Intorno al 1950 venne definitivamente demolito e con esso anche la chiesa a lui dedicata.